YOGA, TERME E NATURA, CELEBRANDO INSIEME LA PASQUA

“YOGA, ANTICHE CONOSCENZE PER MODERNE VISIONI”

YOGA, TERME E NATURA,

CELEBRANDO INSIEME LA PASQUA

20,21,22 APRILE 2019

un viaggio nella storia, nella natura e nei sapori del Monte Amiata

IL ROCCONE, PIANCASTAGNAIO, MONTE AMIATA, SIENA 

FOTOROCCON2jpg

 

IL ROCCONE, PIANCASTAGNAIO, MONTE AMIATA, SIENA

Il punto centrale di questo ritiro pasquale sarà quello della rinascita. La Pasqua Cristiana affonda le sue origini in antichi riti Ebraici e Islamici. Esistono celebrazioni che testimoniano “Un nuovo inizio”, un rinnovamento che porta ad una “resurrezione”, e quindi una trasformazione che porta dalla morte alla vita, dal dolore alla speranza, donando gratitudine e gioia. La pasqua testimonia anche la rinascita della natura circostante, che ciclicamente in questo periodo dell’anno, si risveglia testimoniando un’energia dirompente. Simbolicamente questa stagione testimonia una connessione tra materia e spirito, un sentire diverso che dona un nuovo significato alla vita.  Non intendiamo offrirvi qualcosa che non possiamo nel modo più assoluto, intendiamo usare il termine rinascita a sottolineare la natura al contempo animale e divina dell’essere umano, materiale e spirituale, istintiva e culturale. Abbiamo bisogno di esperienze che nutrono la nostra anima, attraverso l’arte, la natura, la religione, la bellezza. Vogliamo offrirvi la possibilità di praticare tutto ciò in raccoglimento e contemplazione, dando un senso diverso alla Pasqua in un luogo di assoluta bellezza e di profonda pace.

Nel 2014 nasce il progetto Holismos Yoga Holidays con l’intento di promuovere vacanze e formazione nell’ambito dello yoga ed altre attività correlate alla crescita personale, divertimento ed al benessere. Abbiamo ideato così una serie di possibilità per weekend, ritiri, vacanze e formazione.

Con grande accuratezza abbiamo scelto luoghi speciali, affinché la condivisione del contatto con la bellezza e la natura possa rigenerare, nutrire e far gioire quelle persone che si riconoscono insieme a noi in questi valori.

Immagine.ilroccone1jpg

Il Roccone è lo sperone di roccia dove sorge da oltre un secolo e mezzo il Casale il Roccone, al centro della Riserva naturale del Pigelleto, ai piedi del Monte Amiata, in provincia di Siena. Si tratta di uno dei luoghi più selvaggi e tranquilli della Toscana, tra la Val d’ Orcia e la Maremma.

Il Roccone è lo sperone di roccia dove sorge da oltre un secolo e mezzo il Casale il Roccone, al centro della Riserva naturale del Pigelleto, ai piedi del Monte Amiata, in provincia di Siena. Si tratta di uno dei luoghi più selvaggi e tranquilli della Toscana, tra la Val d’ Orcia e la Maremma.

Il podere, che si raggiunge attraverso una strada sterrata a tornanti lunga 2 km, è immerso nella natura incontaminata ed è adatto esclusivamente a chi si sente a suo agio in habitat naturali.

PROGRAMMA

SABATO 20 APRILE

15,00 Arrivo e check-in

17,00  Hatha Yoga, Pranayama e canto

19,30 Cena

21,00 Serata di discussione sul tema della rinascita e proiezione dvd

DOMENICA 21 APRILE

8,00 Hatha Yoga, Pranayama e canto

10,00 Colazione

11,00 Partenza per il trekking sulle pendici del Monte Amiata. Durante la giornata ci fermeremo per una breve pratica di Asana e meditazione. Pranzo a sacco fornito dalla struttura.

Al rientro sosta alle acque termali di San Filippo.

19,30 Cena

21,00 Meditazione Sonora a cura di Filippo Rosati

 LUNEDÌ 22 APRILE

7,30 Colazione

9,00 Pratica di asana e meditazione c/o La torre Giuris Davidica sul Monte Labbro

12,00 Cerchio di condivisione, testimonianze e feedback( una volta tornati in sede) e canto

13,00 Pranzo

15,00 Saluti e partenza

 

INSEGNANTE

Massimo cantara

FOTOROCCOMAXjpg

 

 

 

 

 

 

 

COME ARRIVARE

Coordinate GPS

Lat. 42.803666694
Long. 11.67809665

798 mt s.l.m.

Indicazioni stradali

Per chi proviene da Nord (aeroporti di Firenze, Pisa e Bologna)
Prendere l’uscita « Firenze Impruneta ».
Percorrere la superstrada Firenze-Siena  e prendere l’uscita « Siena Sud ».
Seguire la direzione « Roma via Cassia ».
Dopo circa 5 Km girare a destra  per « Monte Amiata ».
Superato il paese di Abbadia San Salvatore proseguire verso « Piancastagnaio ».
Superato Piancastagnaio seguire le indicazioni per « Castell’Azzara ».
Dopo circa 8 km girare a sinistra per « Castell’Azzara ».
Sulla strada per Castell’Azzara, dopo 5,5 Km dal bivio, girare a sinistra al cartello « Siele »,  proseguire sempre diritto per 2,5 km su una strada sterrata in buone condizioni che vi porterà al Casale.

Per chi proviene dall’ aeroporto di Perugia
Prendere la SS220/SR220 e seguire le indicazioni per « Città della Pieve – Chiusi, ».
Superato Chiusi Scalo  seguire le indicazioni per « San Casciano dei Bagni »,  e quindi percorrere la SS Cassia  in direzione « Piancastagnaio ».
Superato Piancastagnaio seguire le indicazioni per « Castell’Azzara ».
Dopo circa 8 km girare a sinistra per « Castell’Azzara ».
Sulla strada per Castell’Azzara dopo 5,5 Km dal bivio, girare a sinistra al cartello « Siele », e proseguire sempre diritto per 2,5 km su una strada sterrata in buone condizioni che vi porterà al Casale.

Per chi proviene da Sud (aeroporto di Roma)
Prendere l’autostrada Roma- Firenze e uscire a « Orvieto ».
Seguire le indicazioni per « Lago di Bolsena » e poi per « Acquapendente ».
Superato il paese di Acquapendente, seguire le indicazioni per « Piancastagnaio ».
Superato il paese di Piancastagnaio seguire le indicazioni per « Castell’Azzara ».
Dopo circa 8 km girare a sinistra per « Castell’Azzara ».
Sulla strada per Castell’Azzara dopo 5,5 Km dal bivio, girare a sinistra al cartello « Siele », e proseguire sempre diritto per 2,5 km su una strada sterrata in buone condizioni che vi porterà al Casale. »

 

COSTO: 130€ sistemazione in camera doppia con bagno in pensione completa.

130€ iva inclusa per il seminario e tutte le attività correlate

PRENOTAZIONE: è richiesto il pagamento della quota alberghiera come deposito cauzionale non restituibile dopo il 31 marzo.

COSA PORTARE: costume da bagno, accappatoio, ciabatte, scarpe per camminare, vestiti pesanti, borraccia per l’acqua.

CONTATTI:     info@holismos.com   –   www.yogaholiday.it    –   cell. 338 3824280

 

ImmagineAMIATA1L’Amiata, per le sue caratteristiche naturali, è un grande museo all’aperto, un parco storico-ambientale in cui natura, arte e cultura si incontrano e si fondono felicemente. È un luogo da vivere, per respirarne l’aria salubre, l’atmosfera incantata di un dialogo ininterrotto tra uomo e ambiente. È l’ambiente ideale per gli amanti del trekking . I boschi sono facilmente percorribili a piedi a cavallo e in mountain bike , seguendo una rete di sentieri disegnata su antichi tracciati di cercatori di funghi e boscaioli e collegano i paesi al circondario naturale della montagna. Il complesso dei sentieri segnalati copre 215 Km ed è suddiviso in due sezioni con un totale di 19 sentieri principali e altri sentieri minori.
amiat4Il sentiero “maestro” è l’anello del Monte Amiata. Un itinerario circolare di circa 30 Km che gira intorno al cono vulcanico ad un’altitudine tra 1050 e i 1300 m. Recentemente è stata disegnata anche una bellissima mappa per l’orienteering nella parte alta della Montagna tra il Prato delle Macinaie e quello della Contessa. Ben 13 sono le aree protette o tutelate (parchi e riserve ) per il loro valore naturalistico ed ambientale.

LE ACQUE TERMALI DI BAGNI SAN FILIPPO

amiata3

Leave a Reply